BIA – ACC

La bilancia, con la quale soprattutto il sesso femminile ha un rapporto di amore – odio, è uno strumento che serve per pesare le persone e le cose.
Questa caratteristica è nota a tutti, ma tanti non sanno che quando si sale sulla bilancia non possiamo ottenere nessuna indicazione delle sostanze di cui siamo fatti (quanta massa magra, quanto grasso, quanti muscoli, quanta acqua, ecc.).
È proprio per questo motivo che ci si deve affidare ad uno strumento più preciso, in modo da differenziare questi parametri e non impattare in problematiche anche molto importati dal punto di vista metabolico (ad esempio la disidratazione), le quali possono poi sfociare in malattia!
Bisogna quindi affidarsi ad uno strumento che ci dica non solo come siamo fatti, ma anche di cosa siamo fatti.
Personalmente, mi affido ormai da tempo, alla Bioimpedenza Spettrografica BIA-ACC.
La BIA-ACC di BioTekna è un dispositivo medico diagnostico non invasivo che permette di effettuare l’analisi della composizione corporea misurando la bioimpedenza intra ed extra cellulare.

Questo strumento valuta la struttura corporea, il metabolismo basale, la distribuzione metabolica, il grado di idratazione, l’equilibrio idroelettrolitco, il turnover dell’acqua, l’infiammazione cronica, le alterazioni ormonali e la densitometria corporea.
Il dispositivo è in grado di acquisire i parametri sopra descritti con un test che dura circa un minuto, grazie all’applicazione di quattro elettrodi cutanei. Attraverso una rapida intervista sulla frequenza di assunzione dei cibi e sulla sintomatologia vaga ed aspecifica è possibile stimare l’impatto delle abitudini nutrizionali sullo stato fisiopatologico.
Grazie al software di nutrizione clinica “BioTekna Plus” si valuta la potenziale efficacia delle strategie nutrizionali rispetto alle caratteristiche metabolico-strutturali del soggetto analizzato. Si può così bilanciare il fabbisogno di acqua, di nutrienti, la distribuzione del carico glicemico nelle 24 ore e ridurre il carico di acidi nelle 24 ore.
Mediante la valutazione della composizione corporea è quindi possibile impostare una strategia nutrizionale personalizzata e un allenamento finalizzato al raggiungimento del proprio obbiettivo.
Periodicamente si effettuano dei controlli che indicano l’ andamento (miglioramento o peggioramento) della persona. In base ai risultati si interviene, correggendo o meno, il piano alimentare e/o l’ allenamento. Sulla base di queste considerazioni, è evidente che bisogna mantenere la propria composizione corporea in equilibrio per garantirsi uno stato di salute soddisfacente.

Clicca sul pulsante qui a lato per scaricare la descrizione tecnica del dispositivo BIA – ACC.